+

Prossimi eventi di Officina MECA

Dove sei: Homepage > News > Prossimi eventi di Officina MECA

9.11 | Godblesscomputers *Dj Set* at Officina MECA

Lorenzo Nada è Godblesscomputers. Nato a Ravenna, classe ’84, si forma come beatmaker, producer e dj, mosso da una precoce passione per i campionatori e per i vinili. Durante un espatrio a Berlino, nel 2011 prende vita “Godblesscomputers”. Pensato inizialmente più come titolo che come vero e proprio moniker, sarà questa la firma di un progetto musicale che, ispirato da ritmiche e stilemi della musica black, avanza in territori elettronici mantenendo però fedele il groove e il calore originario del suo suono. Da appassionato ascoltatore, Lorenzo é soprattutto un collezionista di suoni; li esplora, cataloga, seziona e ricompone in elementi di sintesi per costruire le sue produzioni. Unisce e alterna texture organiche e ritmiche impazienti, silenzi e pathos, condensazioni del beat a cui corrispondono lunghe sospensioni malinconiche. Dopo tre anni all’estero, Lorenzo torna in Italia, a Bologna. L’uscita di due LP, a breve distanza l’uno dall’altro, “Veleno” (Fresh YO!, 2014) e “Plush and Safe” (La Tempesta International/Fresh YO!, 2015), consolida il percorso di Lorenzo fino ad oggi. Solchi emerge dalla scia che questi due dischi hanno lasciato, dopo due anni.

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

------------

16.11 | Chris Colombio & The Medicine Girls at Officina Meca

La cumbia torna a Ferrara per farci ballare!

CHRIS COLOMBIO & THE MEDICINE GIRLS

Chris Colombio (alter ego di Christian Rafael Ugarte) e le Medicine Girls è un progetto, costituito da 3 elementi (1 musicista e 2 danzatrici), che fonde una forte identità grafica e scenografica con la musica e la performance fisica. I vari elementi che compongono lo spettacolo: luci, musiche, scenografie, costumi e maschere (disegnate dal famoso illustratore canadese Jesse Jacobs) contribuiscono a trasportare lo spettatore in un mondo fatto di colori fluo, psichedelia e musica elettronica contaminata da ritmi e sonorità della cultura popolare sudamericana, in particolare la cumbia, la chicha, il sonido amazonico.
Un’esperienza sensoriale di altissimo impatto visivo e acustico, unica e coinvolgente. CC e le Medicines hanno condiviso il palco con molti dei pesi massimi della scena della cumbia digitale come: King Coya & Queen Cholas, Dengue Dengue Dengue , Frikstailers, Dat Garcia, Montoya, El Buho, Godugong, Umoja, Frik Y Klik, Pinchado per citarne solo alcuni.

LAVALAMP
Danzatrice scatenata, Lavalamp suona la musica che la fa ballare. Si propone di far compiere un viaggio del mondo attraverso la musica, ricercando in essa folklore e contaminazione. Dall'irresistibile cumbia ai frenetici ritmi afro, dalle sensuali sonorità mediorientali alle scoppiettanti danze balcaniche, il tutto unito dal filo altamente conduttivo della musica elettronica. Attiva soprattutto nel centro Italia, si è esibita insieme a pesi massimi del folklore elettronico quali King Coya,Dengue Dengue Dengue,Klik & Frik,Dat Garcia, Chris Colombio and the Medicine Girls, H On Bangalore per citarne alcuni.

 


 INFO ORARI:
ore 21:00 apertura porte
ore 21:30 inizio concerto
ore 24:00 fine concerto
ore 1:30 chiusura.


 INFO INGRESSO:
Ingresso riservato ai soci Arci (è possibile sottoscrivere in loco la nuova tessera Arci 2019/2020).

Contributo per la serata: Up To You


 DOVE:
Ferrara - Viale Cavour 189
(sotto il Grattacielo)
100m dalla Stazione FS.

-----------------

19.11 | The Zen Circus : Ferrara - Firmacopie "Andate tutti affanculo"

ore 21.00

"Andate tutti affanculo" è il primo romanzo dei The Zen Circus (edito da Libri Mondadori). La band pisana lo presenterà durante un lungo giro per il Paese che sembra una scarpa.

Questo è un romanzo anti-biografico. Appino, UFO e karim – voce e chitarra, basso e batteria dei The Zen Circus – prestano i nomi e la vita a una storia che potrebbe essere una delle loro canzoni. Vent’anni mescolati nell'inchiostro di una lunghissima canzone, che racconta la genesi della più scalcinata e disastrata famiglia disfunzionale della musica Italiana: quella degli Zen. Dal primo concerto durante un'occupazione scolastica al primo tour, fatto di viaggi in camper e notti sotto le stelle a smaltire le sbronze; dalle canzoni scribacchiate durante le seghe da scuola al primo album vero e proprio; dai primi innamoramenti ai primi scottanti abbandoni; dalle prime amicizie fraterne alle bugie capaci di farle vacillare. Sullo sfondo di questa storia di prime volte ci sono un'Italia a cavallo fra due millenni – Gli anni Novanta del Berlusconi e delle contro culture, gli anni zero del G8 di Genova e dell'11 settembre – e una provincia che, con i suoi lavori mal pagati, le sue famiglie scoppiate e le sue “ragazze eroina”, crea dipendenza, frustrazione e rabbia. Ma anche un amore cieco e disperato per la libertà.

"Andate tutti affanculo" è ordinabile su https://thezencircus.it

Ingresso gratuito con Tessera ARCI

L'immagine può contenere: testo

Immagini:

Pubblicato il: 05-11-2019