+

Programmazione Cinema Boldini da mercoledì 18 a mercoledì 25 settembre

Dove sei: Homepage > News > Programmazione Cinema Boldini da mercoledì 18 a mercoledì 25 settembre

 

mercoledì 18 settembre ore 21.00 - v.o. sott. ita

CHRISTO - Walking on water, regia di Andrey Paounov

(USA, Italia, 2018 - 100’) ingresso 5 euro

Documentario sull’opera realizzata dall’artista Christo, dopo la morte della moglie e collaboratrice Jeanne-Claude: il progetto The Floating Piers, ovvero un ponte galleggiante che univa le sponde del Lago d’Iseo; un’installazione che avevano concepito insieme diversi anni prima. Il film ripercorre la costruzione di questa opera d’arte, una delle più grandi mai realizzate e allo stesso tempo delinea un ritratto di Christo come uomo e come artista.

 

----------------------

da giovedì 19 settembre:

giovedì 19 settembre - ore 21.00 - v.o. sott. ita
venerdì 20 settembre - ore 21.00
sabato 21 settembre - ore 18.00
domenica 22 settembre - ore 18.00

lunedì 23 settembre - ore 21.00

LA VITA INVISIBILE DI EURIDICE GUSMAO, regia di Karim Aïnouz

(Brasile, 2019 - 139')

ingresso 7.50 / ridotto 5

Rio de Janeiro, 1950. Guida ed Eurídice due sorelle, donne complementari, unite e inseparabili, vivono con i genitori dagli ideali conservatori. Le ragazze trovano l’una nell’altra uno spazio sicuro per le loro speranze e aspirazioni. Mentre Guida vede nella sorella una preziosa confidente per le sue avventure amorose, Eurídice trova nella sorella maggiore l’incoraggiamento di cui ha bisogno per perseguire il suo sogno di diventare una pianista professionista. Un giorno, stanca di vivere sotto le rigide regole del padre Manoel, Guida intraprende un’impetuosa storia d’amore con un marinaio e decide di seguirlo in Grecia. Quando mesi dopo torna a casa single e incinta, Manoel la bandisce brutalmente da casa e le dice che Eurídice è partita per studiare musica a Vienna e non vuole avere ulteriori contatti con lei. Per proteggere l’onore della sua famiglia, Manoel tiene Eurídice, ora sposata, all’oscuro del ritorno di Guida impedendo ogni contatto tra le sorelle, che cercano di prendere il controllo dei loro destini separati, senza mai rinunciare alla speranza di potersi ritrovare. Mentre Guida combatte ogni giorno per vivere una vita dignitosa come madre single, Eurídice lotta per essere sia la perfetta casalinga, sia una musicista professionista. Senza l’appoggio reciproco, le sorelle dovranno trovare da sole la forza di superare gli ostacoli che impediscono loro di diventare le donne che avrebbero potuto essere. Tra le difficoltà quotidiane, la più grande battaglia è contro il destino che le ha separate. Si ritroveranno in tempo per superare l’oppressione che tenta di soffocarle? Film vincitore della sezione Un certain Regard al Festival di Cannes 2019.

___________________

sabato 21 settembre - ore 21.00

domenica 22 settembre - ore 21.00

GRANDI BUGIE TRA AMICI, regia di Guillaume Canet

(Francia, 2019 - 125')

ingresso 7.50 / ridotto 5

Sfiancato dalle scadenze e da una situazione economica assai poco rosea, Max si trasferisce nella sua casa al mare per riflettere. Lì, senza preavviso, lo raggiunge il suo gruppo di amici storici per festeggiare il suo compleanno. La sorpresa è certamente riuscita, ma l’accoglienza lascia a desiderare. Max non finge neppure di essere felice. Anzi, fa di tutto per non mettere a proprio agio gli (ex?) amici. Una situazione che metterà il gruppo in una situazione ancora una volta imprevedibile.

 

_____________________________

martedì 24 settembre - ore 21.00

DICKTATORSHIP - FALLO E BASTA!, regia di Gustav Hofer e Luca Ragazzi

(Italia, 2019, 85')

ingresso 5 euro
AL TERMINE INCONTRO COL REGISTA LUCA RAGAZZI

Gustav Luca, sono due ragazzi che vivono insieme da tanti anni. Un giorno, a colazione, una battuta infelice rischia di mettere in crisi il loro rapporto di coppia: possibile che Gustav non si sia mai reso conto che Luca è un maschilista? E come mai anche un uomo progressista come Luca è capace di atteggiamenti sessisti senza neanche accorgersene? La discussione è il pretesto per iniziare un’analisi puntuale del loro – e nostro – Paese. Un viaggio alla scoperta delle storie di ordinario sessismo dell’Italia di oggi, tra integralisti cattolici, improbabili raduni per “uomini veri”, esperimenti scientifici rivelatori… Incontrando diversi esperti nel campo della sociologia, della scienza, delle arti e persino del porno, provando ad orientarsi nell’intricato mondo dei rapporti di potere tra uomo e donna, Gustav e Luca guidano lo spettatore in un viaggio caleidoscopico e a tratti esilarante che li porterà a una conclusione inevitabile: sono gli uomini a dover cambiare, perché le donne, a quanto pare, lo hanno fatto già da tempo.

_______________________

mercoledì 25 settembre - ore 21.00 - v.o. sott. ita

HUMAN FLOW, regia di Ai Weiwei

(Germania/USA, 2017 - 140')

ingresso libero

Oltre 65 milioni di persone nel mondo sono state costrette a lasciare le proprie case per sfuggire alla carestia, ai cambiamenti climatici e alle guerre. Il documentario racconta con grande espressività visiva, l'epica migrazione di moltitudini umane, mettendo in scena la sconcertante crisi dei profughi e il suo impatto profondamente umano. Girato nel corso di un anno carico di eventi drammatici, seguendo la straziante catena di vicissitudini umane, il film spazia in 23 Paesi tra cui Afghanistan, Bangladesh, Francia, Grecia, Germania, Iraq, Israele, Italia, Kenya, Messico e Turchia ed è la testimonianza della disperata ricerca, da parte di queste persone, di un porto sicuro, di un riparo, di una giustizia. Dal sovraffollamento dei campi profughi ai pericoli delle traversate oceaniche fino alle barriere di filo spinato che proteggono le frontiere, i profughi reagiscono al doloroso distacco con coraggio, resistenza e capacità di adattamento, lasciandosi alle spalle un passato inquietante per esplorare le potenzialità di un futuro ignoto. Un film puntuale, presentato proprio nel momento in cui la tolleranza, la compassione e la fiducia sono più necessarie che mai. Questa intensa opera cinematografica esprime l'incontrovertibile forza dello spirito umano e pone una delle domande che caratterizzeranno questo secolo: riuscirà la nostra società globale a superare la paura, l'isolamento, gli interessi personali e ad accogliere l'apertura, la libertà e il rispetto dell'umanità?

 

------------- 

Immagini:

Pubblicato il: 29-08-2019