+

Programmazione Cinema Boldini dall'8 al 14 novembre

Dove sei: Homepage > News > Programmazione Cinema Boldini dall'8 al 14 novembre

da giovedì 8 novembre:

TUTTI LO SANNO, regia di Asghar Farhadi

(Spagna, Francia, 2018 - 130')

giovedì 21.00  v.o. sott. ita

venerdì 21.00

sabato - domenica 18.00 - 21.00

Laura ritorna nel paese della sua infanzia per partecipare al matrimonio della sorella. Lasciata anni prima la Spagna per l'Argentina, è sposata con uomo che non ama più e ha due figli che ama sopra ogni cosa. Nella provincia della Rioja con gli affetti più cari ritrova Paco, amico della giovinezza e compagno per una stagione. L'accoglienza è calorosa, il matrimonio da favola, i festeggiamenti esultanti, i gomiti alzati ma la gioia lascia improvvisamente il posto alla disperazione. La figlia di Laura viene rapita. Una sparizione che fa cadere le maschere in famiglia e in piazza dove 'tutti sanno'.

 

----------------------

domenica 11 novembre ore 15.30

PER LA RASSEGNA UN FILM A MERENDA 2018 - Rassegna cinematografica per bambini e ragazzi

IL GIGANTE DI FERROregia di Brad Bird

(USA, 1999 - 86')

INGRESSO BAMBINI € 3 - INGRESSO ADULTI € 4

Ridotto adulti € 3 presentando al Cinema i biglietti della stagione 2018/19 del Teatro Ragazzi

La rassegna è stata realizzata grazie alla collaborazione e al sostegno della Cooperativa Sociale CIDAS

Qualcosa di enorme appare all’orizzonte. Un robot precipitato dalle stelle sul pianeta Terra. Così il giovane Hogarth trova un ‘grande’ amico e con lui un problema ancora più grande: come mantenere segreto un gigante di quindici metri, goloso di acciaio? A complicare le cose ci si mettono un agente governativo ficcanaso, che dà la caccia agli ‘invasori alieni’, e le forze militari aeree, marine e terrestri degli Stati Uniti, inviate per annientare il gigante. Un’incredibile avventura fatta di magia, metallo e tante emozioni.

 

----------------------

lunedì 12 novembre ore 21.00

ZEN-SUL GHIACCIO SOTTILE, regia di Margherita Ferri

(Italia, 2018 – 87′) - ingresso 5 euro


Terzo appuntamento con la rassegna promossa e organizzata in collaborazione con Fice Emilia Romagna – RIUSCIRANNO I NOSTRI EROI
La serata è organizzata in collaborazione con Arcigay Ferrara

Al termine della proiezione incontro con la regista Margherita Ferri e Manuela Macario presidente di Arcigay Ferrara

All’anagrafe, la sedicenne Maia Zenasi è una ragazza. Per i suoi compagni di liceo è una “mezza femmina” e una “lesbica di merda”. Ma dentro è Zen, un ragazzo che ama l’hockey e ha un debole per Vanessa, compagna di classe fidanzata con il bullo Luca. Quando Vanessa chiede a Maia le chiavi del suo rifugio di montagna per andare a fare sesso con Luca, Zen gliele consegna. E quando Vanessa deciderà di nascondersi nel rifugio per sottrarsi alle consuetudini di una vita già preordinata sarà Zen il suo modello di anticonformismo.

----------------------

martedì 13 novembre ore 21.00

AMORE AMARO, regia di Florestano Vancini

(Italia, 1974 - 110') - ingresso libero

Ferrara, alla vigilia della seconda guerra mondiale. Antonio Olivieri - ventiquattro anni, studente universitario, padre in carcere per antifascismo - si innamora dell'insegnante Renata Andreoli, vedova, trentacinquenne, madre e un figlio a carico. La donna, che è perfettamente integrata nell'ambiente dei gerarchi fascisti, non tarda a cedere al focoso corteggiamento di Antonio. La si direbbe una passione invincibile, ma il giovane, dopo un viaggio a Parigi che lo ha posto in contatto con gli esuli antifascisti, acquista una coscienza politica che lo induce a seguire l'esempio del padre e Renata comprende che non le è possibile continuare quella relazione: per la differenza d'età, per il bene del figlio, per ragioni ideologiche.

----------------------

mercoledì 14 novembre ore 21.00

PER IL CINEMA RITROVATO AL CINEMA

IL SETTIMO SIGILLOregia di Ingmar Bergman

(Det sjunde inseglet, Svezia/1957)

Restaurato in 4K nel 2018 da Svenska Filminstitutet a partire da il negativo camera originale 35mm

v.o. sott. ita – ingresso 5 euro

Il cavaliere Antonius Block (Max von Sydow) e il suo scudiero Jöns (Gunnar Björnstrand), reduci disillusi delle crociate, fanno ritorno nella Svezia del Trecento e la trovano in balia della peste e della disperazione. Sulla spiaggia Block incontra la Morte, e in una delle più efficaci alternanze campo/controcampo mai realizzate la sfida a una partita a scacchi per prendere tempo e poter compiere un’azione che dia un senso alla sua vita. Bergman è riuscito a condensare e ad evocare un'intera tradizione iconografica che si è interrogata sul mistero vertiginoso della Morte e della precaria condizione umana, dando un volto e un corpo a concetti astratti e facendolo con la semplicità delle fiabe.

Immagini:

Pubblicato il: 05-11-2018