+

DANCER di Steven Cantor

Dove sei: Homepage > News > DANCER di Steven Cantor

Al Cinema Boldini

Martedì 6 Febbraio ore 21.00

 

DANCER di Steven Cantor

Martedì 6 febbraio alle ore 21.00 arriva al Cinema Boldini DANCER di Steven Cantor, il film documentario sul controverso ballerino Sergei Polunin. Uscita ufficialmente nel settembre 2016, la pellicola racconta la vita e la carriera di Polunin partendo dalle immagini dell’infanzia nella scuola di danza, passando per i tanti successi, i tatuaggi, l'amore con Natalia Osipova.

Dotato di un carisma e una prestanza che tolgono il fiato, Polunin ha preso d'assalto il mondo della danza ed è diventato il più giovane primo ballerino nella storia del celebre Royal Ballet. Poi a soli ventitre anni, mentre era all'apice della sua gloria, si è ritirato dalla scena, rassegnando le sue dimissioni perché, parole sue, "L'artista in me stava morendo", e non voleva diventare un prodotto, una macchina da soldi.

Da un punto di vista psicologico, la fine della carriera di un ballerino professionista è un evento traumatico che coincide generalmente coi 30 anni, perciò si dice che “un ballerino muore sempre due volte”. Nel caso di Polunin, il suo ritiro dalle scene ha segnato una crisi ancora più profonda che emerge ripercorrendo i suoi primi passi e l’ascesa vertiginosa al successo.

Nato nelle brume della città di Cherson nel sud dell'Ucraina, Sergei supera povertà, solitudine, prove e audizioni per diventare a soli diciannove anni la stella più luminosa del Royal Ballet. Comparato a Rudolf Nureyev, i suoi spettacoli registrano il tutto esaurito, le sue performance il plauso del pubblico e della critica. Tutto lascia pensare a una vera favola, ma in realtà lo attende un risvolto drammatico perché la virtuosità chiede sempre il conto. Figlio amato di una famiglia modesta ma ostinata a emanciparlo dalla realtà provinciale di Cherson, Sergei cresce lontano dai suoi cari che abbandonano il proprio Paese in cerca di un lavoro che possa alimentare il sogno del loro ragazzo. La diaspora che conduce altrove padre, madre e nonna, scarica sulle spalle dell'adolescente una responsabilità mai smaltita.

Immagini:

Pubblicato il: 19-12-2017